Richiedi la newsletter: approfondimenti e novità, ricerche e position paper, workshop e webinar per i professionisti della sostenibilità.

 

Il CSR Manager Network si rinnova e cambia nome: Sustainability Makers – the professional network

L’ASSOCIAZIONE

Sustainability Makers – the professional network è l’associazione italiana che riunisce le professionalità che si dedicano alla definizione e alla realizzazione di strategie e progetti di sostenibilità, nelle imprese e in altre organizzazioni: opera per qualificare e promuovere tali professionalità con l’obiettivo di accrescerne competenza e autorevolezza, attraverso attività di formazione e networking, studi e ricerche, convegni, workshop e webinar.

Nata nel 2006 come CSR Manager Network, nel 2021 modifica il proprio nome in Sustainability Makers – the professional network.

iscritti

organizzazioni

incontri

webinar

ACCEDI ALLA SCHEDA DI ISCRIZIONE

CALENDARIO ATTIVITÀ

Clicca sull’evento per richiedere l’iscrizione e ricevere i codici di accesso

Nel 2021 abbiamo organizzato oltre 40 eventi: a breve pubblicheremo il calendario 2022, stay tuned!

VIDEO IN EVIDENZA

Marisa Parmigiani introduce il nuovo nome e il nuovo logo del CSR Manager Network: SM Sustainability Makers – the professional network

Un nuovo nome, un nuovo logo: Sustainability Makers – the professional network

ULTIMI VIDEO SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE – CLICCA QUI PER ISCRIVERTI

1 di 35 Successivo

NEWS

​La sostenibilità come professione

Integrare la sostenibilità nella strategia e nella gestione di un’organizzazione richiede un lavoro serio e approfondito, in costante sintonia con l’evoluzione del contesto e delle sensibilità esterne.

Per promuovere una maggiore consapevolezza sulle professioni focalizzate attorno alla sostenibilità e alla Corporate Social Responsibility (CSR), contribuendo a una maggior diffusione e affermazione delle sue pratiche, il Sustainability Makers ha realizzato un libro che propone il profilo più completo e aggiornato di chi oggi in Italia fa della CSR e della Sostenibilità la propria professione: La sostenibilità come professione, Egea, 2020.

Le domande a fianco rappresentano uno spunto per invitare alla lettura del testo completo.

DI COSA SI OCCUPA IL PROFESSIONISTA DELLA SOSTENIBILITÀ INTERNO ALLE ORGANIZZAZIONI?

Col crescere dell’importanza della sostenibilità all’interno delle organizzazioni, i professionisti che se ne occupano svolgono diversi ruoli: dalla rendicontazione delle performance di carattere non finanziario alle attività che generano benefici per le comunità locali, allo stakeholder engagement per assicurare un costante e aperto dialogo con i diversi interlocutori aziendali.

Questi professionisti hanno poi in molti casi anche un ruolo di supporto ai vertici aziendali in quanto vengono consultati per integrare gli aspetti sociali e ambientali nelle strategie aziendali.

Infine operano come agenti del cambiamento verso l’adozione di modelli di business più sostenibili, in quanto favoriscono il diffondersi della cultura della sostenibilità all’interno dell’azienda.

L’ATTIVITÀ DEL CONSULENTE ESTERNO DIFFERISCE DA QUELLA DEGLI OPERATORI INTERNI?

I consulenti esterni operano negli stessi ambiti dei professionisti interni alle aziende, ma con alcune peculiarità. Per un consulente esterno è infatti possibile maturare un maggior numero di esperienze dirette di attività a carattere sociale o ambientale rispetto a chi opera in azienda. 

Inoltre, i dati evidenziano come l’attività di consulente della sostenibilità e della Corporate Social Responsibility rappresenti sempre di più una concreta opportunità per l’ingresso nel mondo del lavoro, soprattutto per i più giovani.

QUALI PERCORSI FORMATIVI PER IL PROFESSIONISTA DELLA SOSTENIBILITÀ?
I percorsi formativi nei diversi ambiti della sostenibilità sono per natura profondamente multidisciplinari, sebbene in tale varietà si rilevino due tendenze:

  • un elevato livello di formazione: il 45% ha conseguito almeno una laurea di tipo specialistico e in un ulteriore nel 40% dei casi anche un master
  • due principali percorsi formativi: studi sin dai primi passi focalizzati sull’ambito manageriale o economico (42% dei casi) oppure un’iniziale laurea in ambito umanistico e la successiva specializzazione nell’ambito della sostenibilità con l’acquisizione di un master in area manageriale.
QUALI PROSPETTIVE LAVORATIVE PER I PROFESSIONISTI DELLA SOSTENIBILITÀ?

L’attenzione agli aspetti sociali e ambientali da parte di tutti gli stakeholder favorirà ulteriormente l’affermazione dei professionisti della sostenibilità in azienda e l’affermazione della funzione sostenibilità accanto a quelle esistenti.

A oggi la grande azienda è l’ambito dove si concentra buona parte dei professionisti e il fatto che il 40% dei professionisti d’impresa lavori in un’azienda quotata lo conferma.

Una delle sfide principali per l’affermazione dello sviluppo sostenibile in Italia è il coinvolgimento delle piccole e medie imprese. Saranno da seguire con interesse, in questo senso, le possibili evoluzioni normative sul reporting non finanziario e le politiche dei grandi  gruppi verso le rispettive catene di fornitura.

Sustainability Makers
The Professional Network sostiene:

il programma ONU One Planet che rappresenta una fonte autorevole per comunicare la sostenibilità di prodotto.

CONTATTACI





    Viale Bianca Maria 24 - 20129 Milano