LA NOSTRA INDAGINE SULLA PROFESSIONE SOSTENIBILITÀ: IL CONFRONTO 2020/2022 E LE PROSPETTIVE FUTURE.

27 Set, 2022 | NEWS

Buone notizie dallo studio biennale che il nostro network conduce sui professionisti della sostenibilità. Il Sustainability Career Compass 2022 ha fornito la fotografia del manager e del consulente della sostenibilità oggi e ne ha tracciato l’evoluzione con rosee prospettive future, fornendo indicazioni ai giovani che vogliono intraprendere questa carriera.

La ricerca è parte del nostro Osservatorio sulla professione ed è condotta da Sustainability Makers in collaborazione con ALTIS – Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e con l’Università degli Studi di Milano, attraverso il coinvolgimento di 394 manager e professionisti della sostenibilità che hanno risposto alla survey.

Oggi il manager della sostenibilità è prevalentemente donna (64,6%) proviene sempre più spesso da un percorso educativo di tipo scientifico (nel 2020 erano al 12,4% e oggi quasi al 20%) e la sua unità organizzativa è via via divenuta sempre più apicale, in quanto in oltre 3 organizzazioni su 4 è collocata a diretto riporto del vertice aziendale.

Ma quali prospettive nel mercato del lavoro? Ben 3 organizzazioni su 4 prevendono di incrementare l’organico con competenze di sostenibilità. Questa domanda si esprimerà in due grandi ambiti: ruoli specializzati sulle tematiche di sostenibilità, che saranno inseriti in unità organizzative esplicitamente ed esclusivamente dedicate alla sostenibilità; ruoli tecnici ibridati con temi di sostenibilità, che saranno quindi inseriti in unità di linea più tradizionali che richiederanno competenze tecniche combinate a competenze di sostenibilità.

Questi e molti altri dati interessanti nel Sustainability Career Compass disponibile per il download gratuito qui.